Scuola e Università

images5images4

Orientamento scolastico e universitario. Problematiche scolastiche.

Tutto nasce dalla formazione intesa nella sua componente culturale che tecnica. La scuola italiana ha fatto il suo tempo e sta facendo sforzi enormi, anche in termini di investimenti, per innovarsi. Ma i cambiamenti sono ciclicamente culturali. E proprio per questo la buona volontà non può bastare se alla base non c’è la naturale predisposizione ad assecondare le nuove conoscenze del sapere adeguate al mondo che cambia. Avere una scuola che applica metodologie classiche proiettate a sviluppare “conoscenze” lasciando ad altri il compito di sviluppare le “competenze” professionali, significa assecondare un modello scolastico non corrispondente agli standard internazionali che operano invece su onde culturali diverse. La scelta di convincersi che il nostro modello scolastico sia il migliore porta inevitabilmente a chiudersi e non confrontarsi con il mondo che ci gira intorno. Io avendo avuto decennali esperienze importanti nel settore della formazione all’estero frutto del continuo confronto sulle tecniche e strategie didattiche con docenti inglesi, americani, tedeschi, svizzeri, turchi, canadesi, russi e di altre nazionalità, oggi posso far tesoro di questo bagaglio professionale che mi permette di mettere a disposizione degli allievi strumenti innovativi che trovano sbocco nel loro orientamento verso le scuole medie superiori e dell’Università. Permettere al ragazzo di far la scelta giusta, sostenuta da tecniche legate sia all’aspetto scolastico, ma soprattutto ai suoi interessi, modalità d’apprendimento, stile di decisione e valutazione delle capacità, permette alla sua famiglia di risparmiare denaro e allo stesso studente di evitare l’insuccesso scolastico. Inoltre essendo un esperto svizzero certificato sui DSA, dopo l’apposita diagnosi sottoscritta dal medico competente, riesco a capire se c’è anche il bisogno di interventi specifici al fine di elaborare strategia e piani didattici personalizzati. Per questo motivo molte persone testimoniano che le mie attività di orientamento durante la scuola media superiore, spesso non corrispondenti alle performance scolastiche, si sono poi invece rivelate esatte con il raggiungimento del successo universitario nei tempi stabiliti e senza intralci di percorso. Questo perché io lavoro sulla persona e appartenendo a nessuna scuola o università, posso indicare la migliore scelta per il ragazzo. Questa in fondo la differenza fra orientamento ad personam e la pubblicità delle singole università che si propongono alle altre scuole o nelle fiere dell’orientamento.

Quindi se devi fare la scelta per il tuo futuro, clicca qui!